In questo 2021 sicuramente le case farmaceutiche sono le grandi protagoniste. La necessità di far fronte ad una pandemia mondiale e di arginare una delle crisi economiche e sociali più importanti degli ultimi decenni ha  innalzato il livello di interesse per questo settore portando con se molti nuovi investimenti ( basti pensare agli accordi che l’UE ha preso con alcune multinazionali del settore). Ma se da una parte ci sono i fondi e la voglia di progressi a ritmi elevati, dall’altra, l’introduzione di tecniche innovative come, l’Ai, Machine Learning e l’utilizzo in generale dei Big Data stenta a prendere campo.

Secondo un sondaggio condotto su 1200 aziende a livello mondiale infatti, oltre il 60% di esse sono state identificate come “principianti” rispetto all’utilizzo di strumenti legati all’Intelligenza Artificiale.

In realtà l’AI  è in grado di ricoprire un ruolo molto importante nell’ambito farmaceutico: ad esempio grazie alle analisi predittive è possibile riconoscere preventivamente i sintomi di una malattia, identificare i potenziali pazienti o ottimizzare le prescrizioni, ma anche portare miglioramenti in termini organizzativi e di ROI ad esempio attraverso all’ottimizzazione della supply chain ed interventi di manutenzione predittiva. Ma può anche aiutare a seguire la GxP compliance grazie a statistiche, analisi e modelli previsionali a supporto dell’azienda per garantire la conformità alle linee guida di riferimento.

 

Dataiku si è occupata di questi temi nell’articolo
👉🏻 “A Day in the Life of a Data Scientist at Pfizer” ⚗️🦠💊🧬

 

Riportiamo di seguito l’ e-book in cui  Dataiku passa in rassegna una serie di casi di studio a dimostrazione dei miglioramenti che l’AI è riuscita a portare all’industria farmaceutica. Pensiamo ad esempio a come possa accelerare la raccolta ed elaborazione delle informazioni mediche, migliorare la disponibilità di dati e cartelle cliniche, semplificare il processo di scoperta di farmaci ma anche di processi in ambito R&S. Una piattaforma di data science end-to-end come Dataiku può aiutare a introdurre questi cambiamenti in modo trasversale nell’organizzazione, guidando la collaborazione e il valore aziendale dal punto di vista delle persone, dei processi e della tecnologia.

 

Guarda il video di Dataiku in cui viene presentata la giornata tipo di un data scientist in Pfizer. Nel video troverai:

Il percorso intrapreso da Pfizer per creare delle data science capabilities e portare valore all’azienda inserendo talenti, tools e tecnologie ( incluso Dataiku)

Il modo in cui la data science può trasformare l’assistenza sanitaria e la fornitura dei farmaci

Esempi dal mondo reale di come i data scientist siano in grado di individuare un problema e definire l’ambito del progetto che porterà alla soluzione ( quando adottare un approccio predittivo o descrittivo, ad esempio)

Come il team di data scientist utilizza dataiku come parte integrante del suo workbench di analisi per collaborare a progetti di dati per tipo di utenti

Approfondimenti da BNext:

Dataiku: Intelligenza Artificiale per le case farmaceutiche

Oltre il 60% delle aziende farmaceutiche sono state identificate come “principianti” quando si parla della loro maturità riguardo l’AI.

denodo: quando la Data Virtualization fa la differenza

La data virtualization è trasversale e può fare la differenza in quelle situazioni in cui i dati sono su diverse fonti da integrare

Le analisi di coorte integrate in Niky, la piattaforma di Customer Analytics di BNova

Nelle analisi di coorte integrate in Niky puoi osservare l’evoluzione nel tempo delle coorti acquisendo informazioni di valore per il business

Data Virtualization: a chi porta i maggiori benefici?

I vantaggi e benefici che la Data Virtualization porta in azienda riguardano tutti i data consumer, ciascuno in modo diverso. Vediamo per le diverse funzioni aziendali, quali sono i benefici più evidenti.

Analisi di coorte: esempi reali ed applicazioni

Tra gli esempi più significativi di applicazione delle analisi di coorte ci sono quelle specifiche relative ai clienti, prima fra tutte quella che consente di “mappare” il customer journey partendo dall’analisi dei comportamenti delle persone

Analisi di coorte: cos’è e perché è importante per capire il comportamento degli utenti

L’analisi di coorte è una tipologia di analisi dei dati che si concentra sulle attività ed il comportamento di una specifica coorte, ossia un gruppo di persone che condividono una o più caratteristiche comuni in un dato periodo di tempo.

Data Virtualization: le tecniche per mettere a fuoco i tuoi dati

Cos’è la data virtualization? Quali vantaggi porta? Si tratta di un approccio ai dati completamente diverso rispetto a quello tradizionale e permette di superare molte delle limitazioni e problematiche ad oggi presenti. Scopri di più

Data Science Tools: la cassetta degli attrezzi dei team di Data Scientist

Strumenti tecnologici, piattaforme, linguaggi di programmazione, tools di vario genere rappresentano elementi importanti, gli “attrezzi del mestiere” per i Data Scientist. Ecco alcuni dei linguaggi e dei tools che solitamente non mancano all’interno di un team di Data Scientist.

Data Scientist, chi sono e cosa fanno per aiutare le aziende

Oggi i dati rappresentano uno degli asset più critici ed importanti per un’azienda (e non solo), tant’è che ormai si parla dei dati come del nuovo petrolio nell’economia dell’informazione e della conoscenza. Chi lavora sui dati e con i dati gode di un grande vantaggio. Ma chi sono davvero i Data Scientist e cosa fanno concretamente per aiutare le aziende?

Dataiku: i consigli per scegliere il giusto progetto di Data Science

Con decine di potenziali use case ma risorse limitate, è importante dare priorità ai progetti che hanno sia un alto valore di business che un’alta probabilità di successo. I consigli di Dataiku