0585 842210 | 06 94804839 | 02 58215555 | CONTATTA BNOVA

BNEXT BLOG

Platform Data Science collaborativa: i vantaggi con Dataiku

La Data Science si sta imponendo come un potente acceleratore di business, in grado di aprire la strada a nuove interessanti applicazioni: dalla churn analysis per prevenire l’abbandono dei clienti, alla fraud detection per individuare gli illeciti finanziari, fino...

Data Driven Strategy: che impatto ha sui processi aziendali?

Comprendere meglio, a fondo e in tempi rapidi i processi aziendali significa conoscerne i meccanismi intrinseci e acquisire la facoltà di modificarli per incrementare i risultati di business. Sia orientando ruoli e competenze attraverso una pianificazione accurata...

Dalla Business Intelligence all’Advanced Analytics: quale direzione?

La disponibilità di enormi volumi di informazioni rappresenta la spinta rivoluzionaria verso l’innovazione dell’impresa moderna, capace di disegnare strategie e processi data-driven ovvero basati sull’osservazione delle analisi. Se il fenomeno della digitalizzazione...

5 motivi per cui avviare un progetto di Advanced Analytics

Oggi la competitività di un’azienda è strettamente legata alla sua capacità di formulare previsioni e anticipare cambiamenti di mercato, arrivando prima della concorrenza. La qualità del prodotto infatti non è sufficiente a garantire la necessaria differenziazione...

Software di Data Governance: 5 (+1) funzioni fondamentali

Saper orchestrare i dati è un'esigenza che ormai riguarda qualsiasi tipo di business: efficienza dei processi, maggiori profitti e minori perdite, efficacia degli acquisti e soprattutto soddisfazione dei clienti possono essere misurate, comprese e migliorate...

PARTECIPA ALL’EVENTO DELL’ ANNO SUL TEMA DEI BIG DATA

EVENTO BIGDATATECH 2018 – Data for Human – 25 Ottobre, Milano

Lug 19, 2018 | BIG DATA TECH, BNEXT

La quinta edizione del Big Data Tech si porta dietro una riflessione ad ampio raggio per cercare di definire come i rapidi cambiamenti in corso nel settore IT, la conseguente crescita di dati in termini qualitativi e quantitativi e la ridefinizione delle strategie aziendali in ottica data driven impattino non solo nei processi di business ma anche sui modelli comportamentali dell’uomo.

Com’è ormai assodato collezionare dati non è più sufficiente: è necessario essere in grado di analizzarli, avendo una visione ad alto livello per definire una data driven strategy. Le nuove strategie basate sulle informazioni ricavate dai dati hanno e avranno sempre di più un grande impatto non solo sui processi di business ma anche sui modelli comportamentali dell’uomo.

Da queste considerazioni prende spunto l’edizione 2018 del Big Data Tech Event, che mette al centro l’uomo in primis, come elemento di analisi principale e imprescindibile dal contesto in cui si trova inserito.  Da qui il titolo “Data for Human”. Come ogni anno lo scopo dell’evento sarà affrontare i trend topics legati a questo settore attraverso le esperienze ed i progetti dei nostri clienti e il contributo di techinfluencer per ambiti specifici. Quest’anno i macro – temi affrontati saranno:

  • Data driven strategy: cercheremo di capire cosa significhi oggi essere una Data Driven Company e di illustrare, sia concettualmente che tramite alcuni casi di studio, quali siano gli strumenti e le competenze di cui un’organizzazione dovrebbe dotarsi per trasformarsi in una Data Driven Organization.
  • AI, Big Data e Uomo: partendo dall’idea che la carta vincente sia la collaborazione tra uomo e macchina, l’obiettivo comune è fare in modo che l’uomo riesca sempre più a concentrarsi su task di alto valore e lasciare gestire alle macchine i compiti di basso valore o che comunque non vedano coinvolti i processi decisionali. In questi termini è possibile parlare di intelligenza collaborativa. In effetti esistono già diversi campi applicativi in cui l’intelligenza artificiale è attualmente utilizzata a fianco dell’uomo; è il caso dei chatbot. A tale riguardo presenteremo un interessante progetto sviluppato a quattro mani con l’Università di Pisa relativamente a SEM il chattadino, chatbot sviluppato per la PA
  • Neuroscienze : il paradigma big data – neuroscienze risulta molto interessante soprattutto da quando le neuroscienze stanno diventando una branca sempre più quantitativa. Oggi è possibile misurare le reazioni cerebrali con diverse tecnologie come l’elettrocardiogramma o la risonanza magnetica funzionale e questo permette di collezionare grandi quantità di dati. Potremmo dire che i Big Data ci spiegano il perché di alcuni fenomeni mentre le neuroscienze il come; in questo risultano essere due discipline complementari.
  • IOT: ancora Internet of Things ma in ottica green energy. Sensori nell’eletric mobility permettono di analizzare il cambiamento delle abitudini umane rispetto ai consumi e alla mobilità.

Per maggiori informazioni sull’evento e per le iscrizioni clicca qui.

 

0 commenti

CONTATTA BNOVA










Informativa privacy BNova Srl

MASSA

VIA MASSA AVENZA N. 38

0585 842210

ROMA

VIA ERCOLANO SALVI N. 12

06 94804839

MILANO

LARGO RICHINI N. 6

02 58215555