Integrazione nell’Industria 4.0 : i processi produttivi sono in una fase di trasformazione in ottica smart. Ciò che permette questo passaggio è la tecnologia. Oltre all’Industrial IoT entra in gioco anche un approccio rivolto all’integrazione orizzontale e verticale. E se l’integrazione è un concetto già conosciuto, oggi assistiamo ad una sua evoluzione in smart.
Rimane quindi da scoprire cosa intendiamo con integrazione orizzontale e verticale.

L’integrazione orizzontale nell’Industria 4.0 implica, per l’azienda che decide di affrontarla, un ampliamento della propria attività a risorse e processi simili al proprio. Significa essere più competitiva sia a livello economico che a livello di strategie.
L’integrazione verticale invece attraversa tutte le fasi aziendali, dalla progettazione di prodotto alla sua realizzazione e messa sul mercato. Ciò è fondamentale perché opera su tutti i processi di business evitando una paralisi aziendale rispetto al mercato.

In questo articolo di Keplero possiamo comprendere quali siano i vantaggi di questo nuovo approccio metodologico all’integrazione orizzontale e verticale. Un approccio in cui fondamentale risulta la digitalizzazione che ha semplificato e migliorato l’integrazione aziendale: tutto tende a integrarsi al meglio creando un ambiente in cui tutto è connesso e comunica.

👉🏻 Vai all’articolo originale di Keplero: “Integrazione: parola d’ordine dell’Industria 4.0

CTA_keplero_infografica