Domenica 14 Luglio, la Fidapa (federazione italiana donne arte professioni affari) che fa parte del Bpw (Business Professional Women) International, che integra in un network presente inoltre 100 Paesi dei 5 continenti impegnate nelle Imprese , nelle arti e nelle professioni – ha assegnato la nona edizione del premio Fidapa Bpw International a Serena Arrighi scelta nell’ambito delle motivazioni per il periodo 2017 – 2019 “La creatività femminile, la cultura dell’innovazione, motori di diverso sviluppo socio-economico”.

Di seguito riportiamo alcuni estratti dell’intervento di Serena che, dopo aver spiegato il focus principale di BNova ha introdotto alcuni temi che caratterizzano l’azienda, a prescindere dal core business.

“Il nostro mestiere è quello di raccogliere i dati, aggregarli aggiungere le informazioni di contesto e tradurle in opportunità di business. Questo è quello che ci consente di stare sul mercato; tuttavia Bnova non è solo questo. Ci sono alcuni temi che ci caratterizzano e che cerchiamo di portare avanti sempre:

  • avere costantemente presente il tema delle donne in relazione con l’approccio alle materie scientifiche, all’ imprenditorialità ( tendenza alla rinuncia) , al lavoro ( condizioni flessibili) ed in generale il tema della conciliazione della vita professionale con quella privata
  • il legame con il territorio: BNova partecipa con grande entusiasmo agli eventi organizzati sul territorio per portare la propria esperienza positiva, per fare divulgazione sui temi che trattiamo e per dare un segnale forte che qualcosa di buono può essere fatto anche localmente. Oggi inoltre la tecnologia ci apre il mondo e rimanere in provincia non significa isolarsi, anzi significa avere una migliore qualità di vita; A mio avviso – continua Serena –  dobbiamo riconsiderare il nostro territorio partendo proprio da semplici riflessioni come queste e sostenere il più possibile i giovani affinché ci rimangano
  • l’ultimo punto sono proprio i giovani : facciamo tutto quello che possiamo per dare un messaggio positivo,  e valorizzare i talenti locali, organizziamo, ad esempio, corsi di coding per bambini a prezzi simbolici, l’ultimo lo abbiamo fatto a Giugno alla coworkeria a Massa, e ci impegniamo molto quando ci arrivano ragazzi per l’Alternanza scuola lavoro per fargli fare qualcosa che sia davvero utile per loro.”