La Digital Transformation influisce su vari settori. Ad esempio nelle città porta a nuove forme di mobilità sostenibile. Ecco cosa si intende quando si parla di Smart City, le città intelligenti che si pongono lo scopo di far fronte a problemi diffusi come il traffico, l’inquinamento, lo spreco di energia. Proprio collegandoci al traffico e all’inquinamento si arriva a parlare di Smart Mobility.

Per Smart Mobility si intende un trasporto pianificato e organizzato in modo intelligente per mettere in prima linea il benessere dei cittadini: offrire un servizio di trasporto sostenibile, ma anche flessibile ed efficiente è il primo passo per incentivare l’uso di tecnologie pulite, come i veicoli elettrici. Secondo uno studio condotto dall’Osservatorio Connected Car & Mobility del Politecnico di Milano i principali vantaggi riguardano non solo la sostenibilità ambientale, ma anche il miglioramento del servizio di trasposto e la sicurezza stradale. Senza dimenticare la ricerca di una migliore qualità di vita grazie alla diminuzione del traffico e di conseguenza la riduzione di inquinamento, costi e rischi. Grazie la Smart Mobility viene del tutto ripensata la mobilità in ottica sostenibile, per sopperire ai bisogni dei cittadini in una prospettiva di vantaggio collettivo.

L’IoT e le nuove tecnologie digitali, analizzando i dati ambientali, sono uno strumento importantissimo per organizzare la viabilità, gestire il traffico e migliorare l’impatto ambientale, ed è necessario utilizzare bene queste informazioni fin da subito, anche se i risultati si vedranno solo nel medio-lungo termine. BNova propone la suite IoT Keplero come strumento tecnologico giusto per questo tipo di progetti. 

 

👉🏻 Vai all’articolo originale di Keplero: “Smart Mobility: come spostarsi in modo intelligente

 

CTA_keplero_infografica