L’innovazione digitale cambia il modo di concepire la mobilità urbana che diventa più flessibile, green ed efficiente.

 

La Digital Transformation arriva nelle grandi città, portando con sé nuove forme di mobilità e trasporto. Il concetto di Smart City, infatti, si sta diffondendo rapidamente ed è una soluzione di successo per far fronte a problemi quali il traffico, l’inquinamento, l’erosione del suolo, il consumo di energia ecc. Racchiuso nel concetto di Smart City troviamo quello di Smart Mobility. Maggior comfort, sostenibilità e servizi sono le parole d’ordine per una vita più smart.

La mobilità, soprattutto nelle grandi aree urbane, è un tema complesso. Riguarda sia questioni ambientali che economiche, e ha bisogno del supporto delle tecnologie digitali ma anche di comportamenti corretti e responsabili da parte dei cittadini. L’IoT e le nuove tecnologie digitali, infatti, sono fondamentali per organizzare la viabilità urbana, gestire il traffico e migliorare l’impatto ambientale, ma i risultati di queste innovazioni, soprattutto nel lungo termine, sono legate al modo in cui i singoli le utilizzano nella propria quotidianità. La Smart Mobility sembra ormai essere diventata un’esigenza, ma vediamo meglio di cosa si tratta.

 

Smart Mobility: cosa significa e i princìpi alla base

Per Smart Mobility si intende un trasporto intelligente che mette in prima linea il benessere dei cittadini. Quali sono i principi alla base di una Smart Mobility? Innanzitutto, viene offerto ai cittadini un servizio di trasporto flessibile ed efficiente. Un trasporto flessibile offre la possibilità a chi deve raggiungere un qualsiasi luogo, di scegliere il servizio più adatto alle proprie esigenze e alla situazione in cui si trova. Un trasporto efficiente, invece, permette di arrivare a destinazione in breve tempo e senza troppa fatica.

La mobilità viene concepita sempre più in ottica green. Tema chiave, infatti, della Smart Mobility è proprio quello della sostenibilità. Si guarda maggiormente al tema dell’inquinamento, introducendo norme sempre più severe per le emissioni di CO2 e allo stesso tempo vengono proposte soluzioni innovative per la viabilità, con l’intento di diminuire l’uso delle auto. L’elevato aumento demografico, infatti, comporta necessariamente un cambiamento di rotta.  Per guardare al futuro è necessario realizzare progetti di Smart Mobility. Grazie al trasporto intelligente, inoltre, le città si stanno sempre più muovendo verso le tecnologie pulite; dai mezzi altamente inquinanti si opta per una soluzione più green: i veicoli elettrici! Smart Mobility significa anche maggior sicurezza e accessibilità.

 

Quali sono i vantaggi?

Quali sono i vantaggi che portano i comuni ad intraprendere un progetto di Smart Mobility? Da uno studio condotto dall’Osservatorio Connected Car & Mobility del Politecnico di Milano a cui hanno aderito 66 Comuni con più di 25 mila abitanti, è emerso che i principali vantaggi sono:

  • Sostenibilità ambientale
  • Maggior servizi e miglioramento di quelli attuali
  • Sicurezza stradale

Ulteriore beneficio che si ottiene da una Smart Mobility è di tipo sociale, ovvero un trasporto intelligente deve favorire una migliore qualità di vita. La Smart Mobility comporta, inoltre, una diminuzione del traffico, una riduzione dei costi e dei rischi.

Per combattere traffico e inquinamento arrivano in soccorso i servizi on demand e il car sharing. Siamo di fronte ad un nuovo concetto di mobilità, Mobility as a Service, dove chiunque può utilizzare il mezzo quando ne ha necessità. Il principio alla base è quello dell’abbonamento o del criterio del pagamento in base all’utilizzo reale del veicolo. Quattro i modelli di mobilità alternativa: ride sharing (la condivisione dei passaggi in auto), bike sharingcar sharing e mobilità on demand (es. Uber).

Smart Mobility significa anche disporre di una grande mole di dati che permettono di ottimizzare l’intera mobilità. I dati in tempo reale consentono, ad esempio, di monitorare il traffico, controllare il livello di inquinamento, essere aggiornati in tempo reale sul percorso più veloce e prevedere eventuali rischi per la viabilità ed intervenire, quindi tempestivamente. Affinché si generi questo scambio di informazioni, è necessario che le strade, i mezzi, le infrastrutture siano dotate di sensori intelligenti in grado di trasmettere ad un sistema centrale tutte le informazioni utili per rendere più efficienti i trasporti.

La Smart Mobility è la soluzione per tutte quelle città che vogliono stare al passo con l’innovazione digitale e orientarsi verso politiche sostenibili. Con la Smart Mobility viene, quindi, ripensata la mobilità alla luce dei bisogni dei cittadini in una prospettiva di vantaggio collettivo.

 

 

CTA_keplero_infografica

 

 

 

Approfondimenti su BNext:

L’IoT per il monitoraggio energetico

L’IoT e l’analisi dei dati per il monitoraggio energetico e la gestione intelligente dell’efficienza energetcia e dei consumi

E-mobility: la rivoluzione green nel settore automotive

Forte crescita per il mercato dell’e-mobility dovuta sia ad una maggiore sensibilità all’impatto ambientale, sia agli incentivi governativi per l’acquisto dei veicoli elettrici. Auto elettriche ed ibride sono il nuovo modo green per spostarsi, che sta rivoluzionando...

Monitoraggio energetico e analisi dei consumi, cosa sono e a cosa servono

Le tecnologie per il monitoraggio energetico e l’analisi dei consumi aiutano le aziende a raggiungere gli obiettivi di efficienza energetica

Smart mobility: come spostarsi in modo “intelligente”

L’innovazione digitale cambia il modo di concepire la mobilità urbana che diventa più flessibile, green ed efficiente.   La Digital Transformation arriva nelle grandi città, portando con sé nuove forme di mobilità e trasporto. Il concetto di Smart City, infatti, si...

Tableau Government Summit 2021 – Tra cultura del dato e successo economico

Non importa quanto solida sia la tua strategia, se le persone che la eseguono non nutrono la data culture appropriata i tuoi progetti falliranno.

Transizione 4.0. La Digital transformation in ottica green con Keplero

Come Keplero risponde agli obiettivi previsti dal Piano Transizione 4.0 Keplero aiuta le imprese ad intraprendere la via della Digital Transformation, realizzando progetti ad hoc grazie ad una innovativa piattaforma Industrial IoT altamente flessibile e...

Dataiku: Intelligenza Artificiale per le case farmaceutiche

Oltre il 60% delle aziende farmaceutiche sono state identificate come “principianti” quando si parla della loro maturità riguardo l’AI.

Transizione 4.0: perché investire ora?

Transizione 4.0.  Malgrado la crisi generata da Covid-19, le imprese stanno dimostrando di essere resilienti e di riuscire a proseguire il proprio business in modalità nuove grazie alle tecnologie digitali emergenti. Come anticipato nel precedente articolo, per...

Transizione 4.0: la strategia per imprese più smart e green

Da Industria 4.0 a Transizione 4.0 per fronteggiare la crisi ed incentivare le imprese ad investire nell’innovazione e nella sostenibilità

Grafici animati, autoML, analisi geospaziali: le novità di VerticaPy v0.6

VerticaPy è una libreria Python che espone funzionalità scikit-like per la conduzione di progetti di Data Science all’interno del tuo database Vertica. Nella v0.6 sono davvero tante le nuove funzionalità.