Internet of Things

L’Internet of things sta rivoluzionado molti ambiti fornendo un continuo flusso di dati che è necessario saper gestire per trarne vantaggio. Come trattare i dati raccolti con IoT ed estrarne informazioni utili per l’azienda? Vieni a scoprirlo!

Social Marketing Intelligence

Oggi milioni di persone utilizzano i social media, per condividere le proprie esperienze, opinioni riguardo a prodotti e brand. La SMI è l’analisi dei dati pubblici ricavabili dai social fatta ai fini di marketing dove agli obiettivi tradizionali se ne affiancano di nuovi.

Retail

Scoprire i trend tecnologici per il retail, approfondire i benefici che retailer e brand possono ottenere dall’ adozione delle soluzioni in-store in termini di sicurezza e di efficienza ed efficacia del personale di vendita e della supply chain.

Image Audio & Recognition

Ricerca aziendale e analisi dei dati avanzate per i dati non strutturati grazie all’apprendimento automatico, che consente di ricercare e analizzare testo, immagini, audio e video da qualsiasi fonte.L’ image recognition raccontata dai nostri professionisti
ANNA MONREALE
Ricercatrice Università di Pisa
BIOGRAFIA
Anna Monreale è ricercatrice presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa ed è membro del Knowledge Discovery and Data Mining Laboratory (KDD-Lab), un centro di ricerca congiunto tra ISTI-CNR e Università di Pisa.

I suoi temi di ricerca includono lo studio della big data analytics, dei social networks e dei problemi di privacy che possono sorgere durante l’analisi di dati personali e sensibili. Ha partecipato a diversi progetti di ricerca europei, tra cui il più recente PETRA, il cui tema principale è la mobilità in ambito “smart cities”.

È stata visiting researcher nel 2010 presso lo Stevens Institute of Technology (Hoboken, NewJersey, USA) e nel 2014 presso l’Università del New Brunswick in Canada.

Anna ha conseguito il titolo di Ph.D. in Informatica presso l’Università di Pisa nel 2011 presentando una tesi di dottorato dal titolo “Privacy-by-design in data mining”.

E’ attualmente vice-direttore del Master in Big Data Analytics & Social Mining.

La New Customer Experience per la GDO
Un nuovo approccio per la gestione dei dati personali basato su un modello di tipo user-centric rispetto all’attuale approccio che invece vede le organizzazioni al centro del sistema. Verrà descritto un progetto di ricerca nel contesto retail che mostra come questo nuovo paradigma, sta suscitando sempre di più l’interesse di diverse organizzazioni, che in qualche modo stanno cominciando a capire che i dati più utili per comprendere i comportamenti non sono Open, ma patrimonio della persona. Quindi oggi se vogliamo sfruttare le potenzialità della data analytics non possiamo non passare da una new deal on data con le persone. L’idea di base è rendere partecipe il cliente con attività che lo facciano sentire parte della comunità, ma soprattutto restituirgli del valore reale che deriva dall’uso dei suoi dati: qualcosa che renda migliore la vita della persona.
ALBERTO DE LAZZARI
IT Architect – Veneto Banca
BIOGRAFIA
Alberto è responsabile del gruppo Architettura in Veneto Banca, la realtà a capo del Gruppo Veneto Banca, una delle 14 realtà creditizie italiane considerate di rilevanza strategica dalla BCE.

Ha partecipato attivamente al disegno e allo sviluppo della Nuova Multicanalità Integrata, ponendo le basi per i nuovi servizi di business dell’azienda. Ha adottato da tempo le metodologie Agili per la gestione dei progetti.

E’ appassionato di tecnologia e fotografia.

Graph Based service catalogue
La governance dei servizi di business è sempre più complessa, specialmente in una realtà bancaria come Veneto Banca, in cui sono oltretutto presenti diversi player che sviluppano tali servizi. È fondamentale sapere qual è la situazione in ciascun ambiente per poter determinare le relazioni e dipendenze tra le diverse componenti di business. La gestione di un panorama così complesso non è realizzabile manualmente: si è resa perciò necessaria l’implementazione di uno strumento automatico che permettesse di comprendere a fondo la struttura dei servizi per determinare l’analisi degli impatti a fronte di modifiche software. “Il catalogo dei servizi è la risposta alle nostre necessità e Neo4j la migliore tecnologia per realizzarlo”.
NICOLA CAMILLO
IT Project Manager – Veneto Banca
BIOGRAFIA
Nicola è responsabile dell’applicazione Consulenza Finanziaria di Veneto Banca. Gestisce i progetti fungendo da SCRUM master e contribuendo ad “evangelizzare” i colleghi nell’utilizzo di metodologie Agili e Lean.

Ha partecipato allo studio, disegno e progettazione del modulo di consulenza di Veneto Banca, definito da Boston Consulting “un motore strepitoso”.

Ha contribuito a definire un sistema di ottimizzazione delle asset allocation dei clienti basato su un algoritmo genetico.

E’ maestro di scacchi, appassionato di manga giapponesi e di algoritmi matematici.

Graph Based service catalogue
La governance dei servizi di business è sempre più complessa, specialmente in una realtà bancaria come Veneto Banca, in cui sono oltretutto presenti diversi player che sviluppano tali servizi. È fondamentale sapere qual è la situazione in ciascun ambiente per poter determinare le relazioni e dipendenze tra le diverse componenti di business. La gestione di un panorama così complesso non è realizzabile manualmente: si è resa perciò necessaria l’implementazione di uno strumento automatico che permettesse di comprendere a fondo la struttura dei servizi per determinare l’analisi degli impatti a fronte di modifiche software. “Il catalogo dei servizi è la risposta alle nostre necessità e Neo4j la migliore tecnologia per realizzarlo”.
FABIO RAIMONDI
Project Manager – LazioCrea
BIOGRAFIA
Fabio Raimondi lavora da più di 10 anni nell’ambito della Pubblica Amministrazione dove ha collaborato come Project Manager a diversi progetti in ambito ”e-Government” e “Sanità digitale”.

Ha partecipato alla realizzazione di importanti infrastrutture ICT contribuendo alla semplificazione e digitalizzazione dei processi interni della Regione Lazio.

Negli ultimi anni si è dedicato al mondo dei data warehouse e della business intelligence portando avanti il progetto regionale finalizzato al “Controllo e Monitoraggio dei consumi Farmaceutici” ed attualmente è coordinatore dell’Area Business Analytics e big data della società LAZIOcrea S.p.A. con il compito di realizzare una infrastruttura di Data Management regionale.

Datawarehouse per monitoraggio spesa farmaceutica Regione Lazio
Nel 2015 la Regione Lazio ha realizzato un datawarehouse per raccogliere tutte le informazioni relative al consumo dei farmaci “con ricetta rossa” sul suo territorio, con l’obiettivo di dotare il proprio management e quello delle Aziende Sanitare di uno strumento UNICO per il controllo e monitoraggio della spesa. Il sistema, realizzato interamente con il framework open source PENTAHO, rappresenta il primo tassello di un quadro generale più complesso che comprende l’analisi dei dati sanitari del Lazio in ottica di appropriatezza prescrittiva.
ALESSIA TIOZZO
Sales Executive – Denodo
BIOGRAFIA
Alessia lavora in Denodo come Sales Executive e ha piú di 5 anni di esperienza in servizi di consulenza commerciale.

Il suo backgraound multisettoriale le permette di comprendere e aiutare le aziende nelle attuali sfide per aumentare il business.

Prima di unirsi a Denodo, Alessia ha lavorato in numerosi progetti IT con vendors come Tibco, Qlikview, IBM per risolvere problematiche relative al business con soluzioni tecnologiche. Ora Alessia si dedica prevalentemente all’integrazione di informazioni, virtualizzazione di dati e alla gestione del Big Data.

DENODO – Fast Data: Cosa, Come e Perché
Big data, Logical Data Warehouse e Data Lake sono alcuni tra gli argomenti più attuali in ambito IT. Ciò che li accumuna è la necessità di soluzioni per l’integrazione delle informazioni che consentono un accesso facile ai dati. E’ qui che entra in gioco la Data Virtualization: una tecnologia innovativa che astrae e integra i dati grazie a viste virtuali, indipendentemente da quale sia la fonte su cui risiedono. Viene quindi garantito un accesso ai dati efficiente, potendone così ricavare il massimo valore e accelerando il time-to-market. Nella sessione vedremo come funziona la Data Virtualization e quali sono i suoi benefici prendendo in riferimento alcuni casi d’uso.
GABRIELE ANTONELLI
Presidente SpazioDati
BIOGRAFIA
Expertise: background in management consultancy with a focus on corporate data and B2B customer management, Gabriele has a Master Degree in Innovation Management from the Scuola Superiore S.Anna. Prior to co-founding SpazioDati, he launched a consulting firm specialized in helping early-stage startups. He has also served as Member of the Board of a large consulting company.

Esperienza: Background in management consultancy con un focus sul B2B customer management, Gabriele ha un conseguito il Master in Management dell’Innovazione alla Scuola Superiore Sant’Anna. Prima di fondare SpazioDati, Gabriele ha lanciato una società di consulenza specializzata nel supportare le startup nella fase di early stage, e partecipato ad altre iniziative imprenditoriali nel mondo del customer engagement.

ATOKA, Il dato aumentato e le nuove strategie B2B
Dall’unione dei dati Cerved e le tecnologie SpazioDati è nato Atoka Graph il business knowledge graph più completo disponibile sul mercatoAtoka Graph rende accessibili i dati sulle aziende, arricchiti da una molteplicità di fonti come . il database Cerved e i dati che provengono dal web, dai social e dalle news.La possibilità di accedere via API all’Atoka Graph abilita un universo di nuovi casi d’uso e la possibilità di creare nuove strategie per la gestione di processi chiave nel mondo B2B.
MASSIMILIANO VITALI
Client Manager – BNova
BIOGRAFIA
Massimiliano VItali da più di 12 anni si occupa di Business Intelligence seguendo numerose aziende e supportandole nelle scelte delle migliori tecnologie. Con un background tecnico derivato da anni di sviluppo di progetti e grazie alla passione verso l’innovazione, ha maturato una visione delle soluzioni presenti sul mercato a 360°.

Da diversi anni impiegato sui progetti Big Data, ha ampliato le competenze e sposato e sposato i nuovi paradigmi derivati da questo nuovo mondo della BI.

Co-fondatore di BNova, è ad oggi client manager seguendo direttamente i clienti principali di BNova, supportandoli su progetti business critical sempre più complessi.

Bigdata ed IOT – innovazione digitale sanità: la nuova cartella clinica
L’ambito sanitario è sicuramente uno degli ambiti all’interno del quale i big data possono aprire maggiori opportunità in riferimento a diversi aspetti.Grazie all’analisi dei dati è infatti possibile semplificare i servizi, centralizzare e monitorare le informazioni, avere una visione unica e immediata della situazione clinica del paziente, individuare azioni atte alla spending review. Nel dettaglio, verrà presentato un esempio di recupero ed esposizione controllata della cartella clinica di un paziente ed una ricerca immediata di tutto ciò che gli ruota intorno.
CHIARA SALVATORI
Responsabile Marketing – BNova
BIOGRAFIA
Chiara Salvatori è dal 2013 responsabile comunicazione e marketing per BNova, società di consulenza informatica che si occupa da sempre di Business Intelligence e Big Data.

Laureata presso l’università di Pisa si specializza in comunicazione e marketing e prosegue gli studi con un master in processi partecipativi.

Dopo alcune esperienze maturate nel mondo della PA approda in BNova dove segue la parte di pianificazione e strategie marketing, la social media strategy, il lancio e posizionamento nuovi prodotti.

Social Marketing Intelligence: dai dati ai big data
I Social Media, oggi, non si limitano ad essere solo un semplice strumento di promozione per il Brand, ma rappresentano anche un luogo di ascolto e di interazione con i consumatori, costituendo una nuova fonte di idee per i dipartimenti di ricerca e sviluppo e un nuovo e fondamentale punto di vista sulle attività della concorrenza. Le aziende che hanno colto il valore comunicativo e informativo dei Social Media stanno progressivamente incrementando gli investimenti su questi canali perché gli attribuiscono un ruolo fondamentale: arricchire e completare la loro strategia competitiva. I social media inoltre stanno aiutando a superare alcuni limiti tipici della vecchia scuola nella raccolta dei dati offrendo dati pubblici, open e soprattutto generati dagli utenti stessi.
MIRKO FLORINDO
Head of Solutions – BT Italia
BIOGRAFIA
MIrko Florindo è nato a Firenze il 4 Febbraio 1974.Lavora nelle tlc dal 1996, prima in Telecom, poi in Wind e dal 2000 in Albacom, adesso BT Italia.

Nel 2007 assume la responsabilità commerciale della divisione “Fashion Industry”, all’interno della Business Unit Top Clients, e dal 2009 ne segue anche lo sviluppo delle Soluzioni Verticali Nel 2012 il perimetro delle Solutions gestite si estende ai Settori Finance & Logistic.

Nel 2013 entra nel Board del “BT Global Retail Programme”, organismo globale di controllo e sviluppo del business nel settore retail.Nel 2014 inaugura i Concept Store “Alexander Black – New York” ed “Alexander Black – Milan”, Showcases e laboratori per le soluzioni retail negli ambiti ambiti Customer Experience & Engagement, Assisted Selling, Operations Efficiency & Supply Chain mng, Store Security, Analytics & BI.

Nel 2016 lancia la Concept Branch “Alexander BANK – Milan”, dove si può toccare con mano la filiale bancaria del futuro, in termine di design e servizi erogati.

Dirige la struttura di supporto alle vendite per le Vertical Solutions, lo Showcase di Milano ed il centro di R&D di BT Italia per i settori Retail (Fashion & Gdo), Finance, Automotive, Logistic e PA (Smart Cities).

Auchan: la cross funzionalità delle tecnologie nella piattaforma DRP
Migliori servizi per gli addetti alle vendite e per i clienti, misurazione dell’efficacia e del gradimento a favore del marketing, sales ed operations: tutto supportato da sistemi in grado di utilizzare diverse tecnologie per gestire la customer experience, l’assisted selling ed i relativi analytics; motivo per il quale Open innovation, Convergenza e System Integration sono alla base della strategia di crescita nel mercato di riferimento
ENRICO SALVATORI
Business Cons. e Subject Matter Expert HP
BIOGRAFIA
Enrico Salvatori è parte dell’organizzazione Big Data in qualità di Business Consultant e Subject Matter Expert per tematiche Big Data ed Internet of Things per Europa, Medio Oriente ed Africa

Il suo ruolo è di supportare le aziende, le agenzie governative e le organizzazioni nell’utilizzo di soluzioni HPE Big Data tramite l’utilizzo di Best Practices e soluzioni specifiche per il mercato di riferimento.

Nei suoi 25 anni di esperienza ha rivestito varie posizioni manageriali in organizzazioni di consulenza sia a livello Italiano che Internazionale.

Augmented Intelligence & Machine Learning applicato al social e Broadcast monitoring
I Social Media ed i Broadcast rappresentano una importante fonte di informazione e di conoscenza. Le nuove tecnologie attraverso algoritmi di Machine Learning e conitive permettono la comprensione del linguaggio umano, di capire cosa sta avvenendo e mettere a disposizione dei decision makers degli strumenti che li supportano nel prendere decisioni in near real time.HPE Idol è la piattaforma di Augmented Intelligence in grado di comprendere il linguaggio umano.
MICHELE PINTO
Big Data Technical Team Leader – Jobrapido
BIOGRAFIA
È approdato in Jobrapido nel 2015 dopo diverse esperienze in domini eterogenei come finance, banking e gaming.

Con un’esperienza pluriennale in tecnologie Big Data e con la passione per l’ecosistema Hadoop e le metodologie Agili ha contribuito a riprogettare interamente l’infrastruttura

Big Data revolution in Jobrapido
Jobrapido è un motore di ricerca per annunci di lavoro che dal 2015 ha deciso di riprogettare la sua infrastruttura dati puntando su tecnologie Big Data che offrono soluzioni ad alte prestazioni allo stesso tempo scalabili ed affidabili. Nel corso dell’intervento sarà condiviso il percorso fatto e l’architettura Big Data con le sue componenti principali: tracking platform, data lake e real-time data warehouse ingestion.
FRANCESCO VINELLI
Cons. organizzativo e Business Dev Hitachi Syst. CBT
BIOGRAFIA
Francesco Vinelli è da novembre 2015 Consulente Organizzativo e Business Developer in Hitachi Systems CBT.

Con una solida carriera consulenziale nel settore IT, Vinelli ha maturato esperienza nell’ottimizzazione dell’erogazione dei servizi IT, nelle fasi di mappatura dei processi, analisi di business sia della propria azienda che dei clienti finali.

La nuova sfida che si sta prefiggendo è lo sviluppo di soluzioni in ambito BigData, IoT e Machine Learning.

Prima di Hitachi, Francesco è stato in SIAV, dove ha occupato una posizione dedicata ad accompagnare i clienti in un processo di digitalizzazione pertinente alla gestione documentale, acquisendo un’importante esperienza nel trovare la soluzione più adatta alle esigenze dei clienti, portata avanti con successo grazie alla capacità di illustrare ogni aspetto della progetto per la soddisfazione degli obiettivi del suo interlocutore. Francesco Vinelli, 40 anni il prossimo novembre, è laureato nel 2003 in Ingegneria Informatica all’Università di Padova e vanta al suo attivo una numerosa serie di Master e Corsi Specialistici.

Dall’EIM ai Big Data per una gestione ottimale del dato
I Big Data sono una realtà che non tutte le aziende hanno deciso di sfruttare, rischiando di perdere informazioni preziose per il proprio core business. L’Enterprise Information Management è strettamente legato al mondo Big Data, in quanto ha come obiettivo la governance delle informazioni all’interno dell’azienda per diminuire i costi e aumentare l’efficienza tramite l’integrazione tra processi, persone, applicativi e dati, con effetti diretti su margini e redditività. Sono queste le premesse su cui si fonda WebRainbow®: l’esclusiva piattaforma di EIM di Hitachi Systems CBT, in grado di gestire dati destrutturati in ottica Analytics e BI, di recente integrata con Pentaho, tramite cui effettuare analisi predittive sui dati stessi.
BIG DATA TECH EVENT 2016: ECCO COSA E’ SUCCESSO

Think Big, Start Smart. Presso il centro congressi di Firenze si è discusso di Big Data in modo pratico, ascoltando le esperienze di chi con i dati lavora ogni giorno per esigenze e settori di mercato diversi. L’evento infatti ha voluto raccogliere le best practices e le raccomandazioni di importanti aziende per comprendere il reale potenziale dei Big Data e i vantaggi competitivi di questo tema in continua evoluzione. Il tutto raccontato dagli utenti finali.

La collaborazione con Start up Saturday che ha permesso di organizzare il Databeers a fine evento: un format veloce, slot di 12 minuti dove sono stati raccontati casi pratici di utilizzo dei Big Data e poi tante domande e spazio al pubblico.

TECH PARTER 2016
MEDIA PARTER 2016
GUEST 2016

VILLA VITTORIA

Piazza Adua n. 1, 50123 Firenze. Per il terzo anno consecutivo l’evento si è tenuto nella location di Villa Vittoria. Nel cuore di Firenze, a due passi dalla stazione centrale di Santa Maria Novella, ed a soli 5 KM dall’Aeroporto Amerigo Vespucci, questo è uno spazio espositivo unico nel suo genere. La villa offre un grande parco dove poter passeggiare durante i momenti di pausa, mentre dai piani superiori è possibile approfittare di una vista mozzafiato su tutta la città.